Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Crittografia e Crittotecnologie: dalla cifratura delle informazioni segrete alle moderne applicazioni in ambito civile e militare

Crittografia e Crittotecnologie: dalla cifratura delle informazioni segrete alle moderne applicazioni in ambito civile e militare

Lo scorso 8 maggio, presso la Casa dell’Aviatore a Roma, si è tenuto il Convegno “Crittografia e Crittotecnologie: dalla cifratura delle informazioni segrete alle moderne applicazioni in ambito civile e militareorganizzato da AFCEA Capitolo di Roma, con la collaborazione del Consorzio De Componendis De Cifris.

Il Convegno ha rappresentato un’occasione per compiere un excursus sullo stato dell’arte delle tecnologie crittografiche in diversi ambiti di applicazione, attraverso una panoramica sull’evoluzione della crittografia, sia in termini tecnologici sia rispetto alle potenzialità applicative, cui hanno contribuito attori del mondo istituzionale, industriale ed accademico,.
Il Convegno è stato introdotto dal Gen. Antonio Tangorra – Presidente AFCEA Capitolo di Roma, che ha ringraziato il Consorzio De Componendis De Cifris, cper il contributo all’organizzazione di un un evento su di un tema che sta acquisendo sempre più rilievo sia in ambito civile sia in ambito militare, anche alla luce della crescita più che esponenziale dei dati che necessitano di un certo livello di protezione e che vengono scambiati quotidianamente a livello globale.

(Saluti Iniziali Gen. A. Tangorra - Presidente AFCEA Capitolo di Roma - VIDEO)

L’intervento di apertura è stato a cura del Consorzio De Cifris, che ha presentato il “Centro Nazionale di Crittografia”, che ha il compito di ideare, progettare e valutare algoritmi crittografici al servizio del Paese e, in particolar modo, della Pubblica Amministrazione. Il Consorzio De Cifris nasce proprio con l’intenzione di porsi come naturale interlocutore del Centro e, più in generale, della comunità crittografica italiana.

(Rappresentante Consorzio De Cifris - PRESENTAZIONE)

Il Prof. Andrea Visconti – Università degli Studi di Milano ha poi presentato “Protezione dei dati con la crittografia”, ponendo l’accento sull’importanza di definire standard per l’ideazione, progettazione e valutazione degli algoritmi crittografici, affinché possano svolgere in maniera adeguata la propria funzione di protezione di dati ed informazioni.

(Prof. A. Visconti - Università degli Studi di Milano - PRESENTAZIONE - VIDEO)

In seguito, il Prof. Luigi Accardi – Università degli Studi di Roma Tor Vergata, nel suo intervento “Alcuni sviluppi nella crittografia contemporanea” ha illustrato alcuni sviluppi portati avanti negli ultimi anni dal gruppo di crittografia del Centro Volterra di Tor Vergata, individuando alcuni principi generali della teoria crittografica, traducendoli in concrete costruzioni algoritmiche con livelli di prestazioni e sicurezza più elevati rispetto agli algoritmi attuali.

(Prof. L. Accardi – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nel suo intervento il Dott. Paolo Ciocca – CONSOB ha fornito una panoramica su “La Crittografia nella Finanza”, dove ha rimarcato come la Crittografia, da molti anni ormai, abbia travalicato i confini degli usi militari per acquisire una sempre maggiore presenza in ambito civile. Le applicazioni finanziare sono un esempio principe degli usi civili di questa tecnologia.

(Dott. P. Ciocca - CONSOB  - VIDEO)

Il Gen. B. Francesco Vestito – SMD CIOC, ha poi portato il parere del CIOC con l’intervento “Sicurezza Cibernetica della Difesa”, evidenziando come la crittografia, , venga considerata una componente fondamentale dell’approccio strategico nazionale nonostante il Comando operi nello specifico dominio della cybersecurity. Il Gen. Vestito ha inoltre messo in risalto la necessità che il focus sulla crittografia sia esteso nella quotidianità di ogni persona ed organizzazione , senza essere a limitato ad ambiti in cui segretezza e confidenzialità sono fondamentali.

(Gen. B. Vestito - SMD-CIOC - PRESENTAZIONE - VIDEO)

L' Ing. Simone Tacconi – Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni ha quindi illustrato le “Strategie per la Mitigazione della Crittografia nelle Investigazioni Digitali”, presentando uno spaccato di alcune attività, in particolare attacchi crittanalitici e intercettazioni non convenzionali, messe in campo dalle forze dell’ordine per contrastare l’utilizzo della crittografia da parte di individui ovvero organizzazioni criminali impegnate nella conduzione di attività illecite.

(Ing. S. Tacconi – Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni - PRESENTAZIONE - VIDEO)

A seguire, l’Ing. Marco Morini – Leonardo S.p.A. ha parlato de “La sicurezza delle comunicazioni operative: evoluzioni e prospettive” in cui ha posto l’accento su come la sicurezza delle comunicazioni, negli attuali contesti operativi, sia componente essenziale della “Information Superiority. In tale scenario l’evoluzione tecnologica per la sicurezza dei sistemi ha come obiettivo sia l’incremento della sicurezza sia quello di una maggior flessibilità operativa.

(Ing. M. Morini – Leonardo Spa - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Prof. Marco Pedicini – Università degli Studi Roma Tre, nel suo intervento intitolato “Crittografia e crittotecnologie” ha illustrato alcune evoluzioni dello sviluppo scientifico e tecnologico che hanno permesso di ampliare il raggio d’azione della crittografia, abilitando nuovi scenari e adeguandosi alle nuove esigenze di sicurezza: la cifratura omomorfa e la blockchain, il cloud computing, la biometria ai fini dell’autenticazione.

(Prof. M. Pedicini - Università degli Studi “Roma Tre” - PRESENTAZIONE - VIDEO)

L’Ing. Donato Cappetta – Eustema, nel suo intervento “Crittografia e blockchain per la cifratura end-to-end e notarizzazione dei documenti” ha presentato un interessante caso d’uso di applicazione della crittografia e della tecnologia blockchain per la protezione dei sistemi documentali e dei dati all’interno di un’organizzazione, al fine di garantirne la confidenzialità, l’integrità e l’autenticità.

(Dott. D. Cappetta - Eustema - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nell’intervento intitolato “Dalla Blockchain al Quantum Computing: Scenari futuri sulla Crittografia”, l’Ing. Giuseppe Ciano – IBM Italia ha illustrato alcuni dei principali indirizzi di investimento di IBM sulle nuove tecnologie crittografiche, in particolare nell’ambito della blockchain e del quantum computing, quali ad esempio i crypto anchors, la crittografia basata sui reticoli e la tecnica ZKP (Zero-Knowledge Proof).

(Dott. G. Ciano - IBM Italia - PRESENTAZIONE - VIDEO)

A chiusura della giornata, Marco Braccioli – Socio AFCEA è intervenuto su “Quantum Computing: opportunità o minaccia per la crittografia e la cybersecurity?” introducendo i concetti del Quantum Computing , come pure i pro e contro di questa tecnologia; già oggi sono disponibili sul mercatole prime macchine commerciali che ne utilizzano la tecnologia.

(Dott. M. Braccioli - Socio AFCEA - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Presidente ha concluso il convegno ringraziando i relatori per il contributo alla divulgazione sul tema sempre più cruciale della crittografia e il folto pubblico, per l’interessata partecipazione.

(Saluti Finali Gen. A. Tangorra - Presidente AFCEA Capitolo di Roma - VIDEO)

Letto 497 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)