Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Venerdì, 10 Luglio 2020
La tecnologia ESRI al servizio del contrasto al COVID-19: il Disaster Response Program - Socio Corporate ESRI Italia

La tecnologia ESRI al servizio del contrasto al COVID-19: il Disaster Response Program - Socio Corporate ESRI Italia

GIUGNO 2020

Come accaduto altre volte in passato, anche con riferimento al nostro Paese (Terremoto nel Centro-Italia del 2016), in linea con i principi fondamentali aziendali, in primis la Responsabilità Sociale D’Impresa, ESRI ha sentito l’esigenza di attivarsi al fine di supportare le organizzazioni che operano in contesti emergenziali; nello specifico, il contrasto al Covid-19, evento pandemico che ha colpito in maniera drammatica l’intera comunità internazionale e che propagherà i suoi effetti, non solo sanitari, nei mesi a venire.

Per tale emergenza, ESRI ha attivato il suo programma denominato Disaster Response Program (DRP), con il quale offre alle succitate organizzazioni, a titolo non oneroso, la piattaforma ArcGIS ed un servizio 24h di specialisti in grado di assistere il personale dell’organizzazione nello svolgimento dei compiti istituzionali.

In particolare, per supportare la gestione di questa drammatica emergenza legata al Covid-19, ESRI ha realizzato un ArcGIS Hub dedicato che permette la raccolta e la condivisione dei dati. Molte organizzazioni a livello mondiale si stanno avvalendo del DRP. In Italia, esso è stato attivato, tra gli altri, per il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale e per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con ESRI Italia impegnata a fornire il proprio costante supporto.

Inoltre, come forse già noto, diversi enti che prendono parte a questo sforzo globale per arrestare l’epidemia da Coronavirus, hanno sviluppato alcune delle applicazioni più diffuse, in particolare quella della John Hopkins Institute, su piattaforma ESRI.

La raccolta e la condivisione dei dati di monitoraggio sanitario costituiscono un elemento cruciale nella gestione di questa emergenza.

ESRI Italia ha dunque individuato una modalità in grado di:

  • semplificare e ridurre sensibilmente i tempi di acquisizione dei dati di monitoraggio sanitario;
  • fornire ai responsabili la disponibilità di dati più precisi (drastica riduzione dello scambio di passaggio dati) e in tempo reale;
  • semplificare la condivisione all’interno e all’esterno dell’organizzazione.

In un momento in cui la disponibilità delle informazioni è, come non mai, cruciale per conoscere un contesto complesso ed in continua evoluzione, con un ventaglio di variabili e di prospettive enorme che non possono essere osservate e comprese se non con un approccio multidimensionale, ESRI Italia è lieta di segnalare l’ArcGIS Hub (https://go.esri.com/Coronavirus), liberamente accessibile al seguente link, come ulteriore bussola per muoversi in una realtà in cui, sfortunatamente , tutti noi ci siamo ritrovati a vivere da un momento all’altro.