Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Domenica, 13 Giugno 2021
All’origine del gender gap nelle STEM? Il confidence gap

All’origine del gender gap nelle STEM? Il confidence gap

MARZO 2021

Nei prossimi due anni si avrà bisogno di circa 1,5 milioni di professionisti con competenze digitali per attuare tutte le opportunità offerta dall'attuale trasformazioni digitale in diversi settori, tra cui quello delle Data Science e dell'Intelligenza Artificiale. Ancor oggi le donne sono poco presenti nei settori STEM e rischiano di restare ai margini di questo processo di trasformazione.

In Italia, circa il 37% degl studenti che frequentano corsi STEM sono ragazze che ottengono alla fine del loro percorso risultati accademici anche molto elevati; questa bassa percentuale tuttavia testimonia uno squilibrio che non dipende assolutamente dalle capacità delle ragazze. Come riportato dallo studio pubblicato dell"Osservatorio Talents Venture e STEAMiamoci sul Gender Gap nelle facoltà STEM" che prende come campione di riferimento quello dei corsi di Laurea Magistrali del gruppo di Ingegneria, il voto di laurea è di poco più elevato per le ragazze (107,3) rispetto ai ragazzi (106,4), e il 50% delle donne completa gli studi in corso, contro meno del 48% degli uomini, un trend costante negli ultimi cinque anni.

Continua a leggere l'articolo.

Fonte: ValoreD