Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Venerdì, 15 Gennaio 2021
UAV Photogrammetry for Concrete Bridge Inspection Using Object-Based Image Analysis (OBIA) - Socio AFCEA Donatella Dominici

UAV Photogrammetry for Concrete Bridge Inspection Using Object-Based Image Analysis (OBIA) - Socio AFCEA Donatella Dominici

NOVEMBRE 2020

Il monitoraggio delle infrastrutture sta diventando una questione importante e impegnativa. In Italia, il patrimonio consiste di oltre 60.000 ponti, che devono essere ispezionati e rilevati per garantirne la resistenza e la durata nel corso della vita nominale.

In questo articolo, è presentata una metodologia di indagine non distruttiva per lo studio del deterioramento superficiale dei ponti in calcestruzzo e dei viadotti. La fotogrammetria con veicoli terrestri e aerei senza equipaggio (UAV) è stata utilizzata per l'ispezione visiva di un cavalcavia standard in calcestruzzo a L'Aquila (Italia). L'ortomosaico ottenuto è stato elaborato mediante l'analisi dell'immagine basata su oggetti (OBIA) per identificare e classificare deteriorati le aree deteriorate e gli elementi degradati. I risultati mostrano un'identificazione e un rilevamento soddisfacente delle aree deteriorate.
È stato anche possibile quantificare le informazioni metriche, come la larghezza e la lunghezza delle crepe e l'estensione delle aree soggette a erosione per gli agenti atmosferici. Questo permette di eseguire ispezioni periodiche facili e veloci nel tempo per valutare l'evoluzione del deterioramento e l'urgenza della pianificazione delle misure per la salvaguardia o la manutenzione. 

Per continuare a leggere l'articolo clicca qui