Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Giovedì, 06 Agosto 2020
#ASTER #ASTER

Soluzioni e Servizi di Systems Engineering per la Global Situation Awareness

Il Gen. Antonio Tangorra, Presidente di AFCEA – Capitolo di Roma, ha aperto la giornata, dando il benvenuto ai partecipanti al Convegno e ringraziando ASTER per la collaborazione nell’organizzazione dell’evento, così come il Comando C4 per l’ospitalità concessa. A seguire è stato dato il benvenuto anche da parte del Gen. B.C. Massara, Comandante del C4 Difesa.

L’ Ing. Valerio PaceResponsabile Commerciale di ASTER, una panoramica sull’offerta commerciale di ASTER in grado di assistere i General Contractors, i Prime Contractors, gli Enti Pubblici e le Istituzioni Governative a livello internazionale nello sviluppo di grandi progetti tecnologici.

(Saluti Iniziali - Presidente Gen. A. Tangorra)

(Saluti Iniziali - Gen. B. C. Massara – Comandante C4D, S.M.D)

(Introduzione Ing. V. Pace - ASTER SpA)

ASTER offre servizi qualificati di ingegneria dei sistemi e soluzioni tecnologiche innovative, che includono progettazione di sistemi critici per il funzionamento di grandi infrastrutture tecnologiche e consulenza ingegneristica; sviluppo e licensing di tecnologie proprietarie; fornitura di sistemi di monitoraggio, pianificazione e supporto decisionale basati su architetture SW aperte; attività di formazione e tutoring. ASTER occupa un ruolo di primo pano nei settori Diifesa e Sicurezza principalmente, con un’estensione anche in settori contigui quali  Air Traffic Control  e Smart Cities.

L’ Ing. Lucio Tirone – Direttore dell’Area Tecnica, ha poi illustrato i prodotti ed i servizi di System Engineering (SE) per la Difesa e la Homeland Security. Questa competenza  rappresenta la struttura portantè dell’Area Tecnica di ASTER e e. In tale contesto è stato sviluppato il prodotto MBSE Package, Tool Chain Management, SE Training) che consente la gestione di un progetto attraverso molteplici fasi: dall'individuazione degli stakeholder alla definizione dei requisiti, alla gestione dell’intero ciclo di vita.
(Ing. L. Tirone - ASTER SpA

L’ Ing. Piero Beccari – Responsabile dell’Area Systems Engineering, ha poi presentato le soluzioni eterogenee  di information management e data fusion di COP, offerte da ASTER per la Sorveglianza Marittima Integrata. Il prodotto M-COP di ASTER permette di agire in una rete federata, con più sistemi connessi tra loro ma autonomi uno rispetto all’altro, pur condividendo tuttavia policies e interfacce comuni.

(Ing. P. Beccari - ASTER SpA)

Successivamente, l’ Ing. Mario Gammaldi, ha fornito una dimostrazione del prodotto MCP Toolbox/TPK-NG. Il fusore di dati ASTER, integrato nella suite TerraPack di ASTER, impiegando una forma di dato M-Track, è in grado di fornire, oltre alla posizione dati statici, dinamici e cinematici di un natante, con uno storico delle posizioni e delle velocità dello stesso, permettendo così  di tracciare un’imbarcazione attraverso le diverse COP.

(Ing. M. Gammaldi - ASTER SpA)

L’ Ing. Claudia Agostinelli, ha poi presentato l’attività svolta da ASTER per l’EDA (European Defence Agency) in merito alla gestione delle architetture aperte in standard NAF (NATO Architectural Framework) dei sistemi C4ISR. In particolare, ASTER ha curato la progettazione e l‘implementazione delle Guidelines EDA NAF v.3 e del Software Architecture Repository, utilizzate dai team EDA per la progettaione delle architetture.  L’EDA Architecture Repository (EDAAR)  è stato illustrato con maggior dettaglio nel corso di una demo illustrata dall’ Ing. Paolo Luzzati.

(Ing. C. Agostinelli - ASTER SpA)

(Ing. P. Luzzati - ASTER SpA)

L’ Ing. Piero Beccari ha poi concluso la giornata con la presentazione di SpyGlass, un radar passivo su segnale di opportunità GALILEO, sviluppato nell’ambito del programma di ricerca Horizon2020 e destinato ad applicazioni di sorveglianza marittima in mare aperto. Tale radar i opera come un sensore per il rilevamento  ed il tracking non cooperativo di bersagli in mare, 24h/24h, in qualsiasi condizione meteo, operando in maniera totalmente covert. Il radar passivo  consente un contenimento dei costi, una riduzione dell’inquinamento e non necessita dell’allocazione di nuove frequenze, ma ha come limite la debolezza a terra del segnale GNSS. ASTER sta  attualmente esplorando proprio la possibilità di sviluppare algoritmi in grado di superare tale limite.

(Ing. P. Beccari - ASTER SpA)

Al termine degli interventi, il Gen. Antonio Tangorra ha ripreso la parola per ringraziare la società ASTER, evidenziando la capacità dell’azienda di seguire le e nuove esigenze provenienti dai mercati high tech su scala globale.

(Saluti Finali - Presidente Gen. A. Tangorra

Letto 6443 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)