Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Meteorologia: una scienza in continua evoluzione

Meteorologia: una scienza in continua evoluzione

Lo scorso 27 marzo, presso la Casa dell’Aviatore di Roma, si è tenuto il Convegno su “Meteorologia: una scienza in continua evoluzione. Un’analisi dei cambiamenti in atto dopo due anni dal Convegno AFCEA ”. I Convegno – terzo evento dedicato alla meteorologia nel giro di pochi anni – ha rappresentato l’occasione per fare il punto della situazione a distanza di due anni dall’ultimo incontro.

La presenza di rappresentanti del mondo istituzionale, accademico ed industriale, ha consentito un’approfondita analisi del ruolo della meteorologia nel mondo contemporaneo e, in particolare, nel contesto nazionale, dove in maniera sempre più marcata sta crescendo la necessità di un rafforzamento e razionalizzazione nell’azione della meteorologia, oltre che di una collaborazione sempre più stretta tra tutti gli attori coinvolti. Il Gen. Antonio Tangorra – Presidente AFCEA Capitolo di Roma ha introdotto il convegno, ricordando come il Capitolo dedichi un’attenzione costante al tema della meteorologia, monitorando negli anni l’evoluzione ed icambiamenti che intercorrono nel panorama nazionale, a livello organizzativo, istituzionale, tecnologico e industriale.

(Saluti Iniziali Gen. A. Tangorra - Presidente AFCEA Capitolo di Roma - VIDEO)

Il Convegno è stato aperto dal Prof. Frank Marzano – Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con l’intervento “Alta formazione nelle scienze e tecnologie dell’atmosfera: la nuova laurea magistrale interateneo LMAST tra Sapienza e Univaq” in cui ha presentato la laurea multidisciplinare condivisa dai due atenei, volta alla formazione sia di figure professionali con competenze meteorologiche e climatologiche, sia di un range di competenze impiegabili in settori quali il risk management, la protezione civile, le energie rinnovabili.

(Prof. F. Marzano - Università degli Studi di Roma “La Sapienza” - PRESENTAZIONE - VIDEO)

A seguire, il Dott. Carlo Cacciamani – Dipartimento di Protezione Civile ha presentato i “Sistemi meteorologici nazionali: azioni in essere e prospettive di sviluppo”, in cui ha posto l’accento sulla nuova Agenzia che svolgerà il duplice ruolo di Servizio Meteorologico Nazionale civile, fatte salve le attività meteo a supporto della Difesa, e di struttura di coordinamento dell'intero Sistema Meteo Nazionale e dei suoi principali attori, valorizzando la grande ricchezza disponibile in Italia di risorse umane, finanziarie e strumentali a supporto della meteorologia e della climatologia.

(Dott. C. Cacciamani - Dipartimento Protezione Civile - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nel successivo intervento, intitolato “BOND: Bologna Our New Data Center”, il B. Gen. Silvio Cau – Aeronautica Militare Comando Squadra Aerea ha presentato il programma per la realizzazione del nuovo Data Center dell’ECMWF in Italia, a Bologna, descrivendone nel dettaglio la struttura e le specifiche attività previste, quali la consegna dell’infrastruttura che ospiterà il Data Center, l’HPC e le relative tematiche di migrazione, oltre a tutti gli aspetti amministrativi ed alla relativa dismissione del Data Center attualmente presente in Gran Bretagna.

(B. Gen. S. Cau - Aeronautica Militare Comando Squadra Aerea - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Dott. Carlo Vaiti – HPE ha poi presentato “Le stazioni automatiche di Meteorologia: prospettive e vantaggi dell’Edge”, illustrando alcuni casi di stazioni metereologiche automatiche con l’utilizzo di apparati industriali (EdgeLine Server), in grado di analizzare un’enorme quantità di dati, trasferendo solo i dati necessari al centro di controllo, configurando così una stazione meteo “smart”.

(Dott. C. Vaiti - HPE - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nell’intervento “Misure di precipitazione e visibilità all’avanguardia, grazie alla combinazione di tecnologia forward-scatter e disdrometro”, Mr. Tommi Linna – Eurelettronica ha presentato una nuova tecnologia sviluppata da Vaisala che combina le varie tecnologie in un unico dispositivo, con elevate prestazioni per effettuare misurazioni estremamente precise.

(Mr T. Linna - Eurelettronica - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Dott. Emanuele Matarrese – Vitrociset ha poi presentato “Un approccio integrato alla gestione ed al controllo remoto delle Stazioni Meteo” nel quale si è evidenziato l’inserimento delle stazioni meteo nella gestione logistica per garantisce l’Asset Perfomance Management in ambito Forze Armate, contribuendo ad apportare una serie di vantaggi in termini di efficienza, efficacia e ottimizzazione degli investimenti.

(Dott. E. Matarrese - Vitrociset SpA - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nella sua presentazione su “Integrazione e Gestione dati Meteo Real Time in applicazioni critiche” il Dott. Massimo Pagani – Hexagon Geospatial ha illustrato alcune piattaforme che consentono di connettere, visualizzare e analizzare dati meteorologici in tempo reale, integrandoli con altre sorgenti dati per rispondere alle esigenze di organizzazioni sia militari sia civili; fondamentale per pianificare e condurre azioni preventive di sicurezza e di ottimizzazione dei costi operativi.

(Dott. M. Pagani - Hexagon Geospatial - PRESENTAZIONE - VIDEO)

L’Ing. Iacopo Ficai Veltroni – Leonardo ha quindi presentato “Le tecnologie elettro-ottiche di Leonardo per la meteorologia” fornendo un’ampia panoramica sugli strumenti Leonardo dedicati alle osservazioni meteo e climatologiche, illustrando i risultati ottenuti da quelli attualmente in orbita, così come lo stato di realizzazione e le aspettative per quelli futuri.

(Ing. I. Ficai Veltroni - Leonardo SpA - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Col. Pier Francesco Coppola – Aeronautica Militare Comando Squadra Aerea ha presentato “WING, il nuovo sistema di visualizzazione dei dati meteorologici dell’AM basato sul GIS”, un progetto di un sistema informativo meteorologico) basato sul sistema GIS di ESRI, illustrandone caratteristiche e futuri sviluppi, incluso il suo possibile impiego per il supporto alla decisione in ambito operativo per la gestione di aspetti ambientali.

(Col. P. Coppola - Aeronautica Militare Comando Squadra Aerea - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Successivamente, Mr. Pekka Utela – Vaisala ha illustrato le tecnologie attualmente utilizzate dai trasmettitori dei radar meteo nel suo intervento “Weather radar transmitter technologies”, evidenziando i recenti sviluppi tecnologici nell’ambito dei semiconduttori, i quali sono stati applicati anche ai radar meteorologici con risultati incoraggianti.

(Mr P. Utela - Vaisala - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Nel primo degli interventi pomeridiani, il T. Col. Daniele Biron – Comet Aeronautica Militare ha parlato de “Lo Space Weather nella moderna meteorologia operativa”, con il quale ha introdotto gli elementi fondanti di questa disciplina, focalizzata sulla fisica dello spazio interplanetario Sole-Terra e degli aspetti a ciò collegati che, inevitabilmente, impattano sul ciclo di pianificazione e di supporto delle operazioni civili e militari.

(T. Col. D. Biron - Comet A.M. - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Il Dott. Franco De Siato – ISPRA ha poi illustrato “Le variazioni del clima in Italia” , passando in rassegna i diversi aspetti che compongono il set di dati e informazioni sulle variazioni del clima in Italia e sulle tendenze in corso: le fonti e la disponibilità dei dati osservativi, i metodi di elaborazione delle serie temporali, il calcolo e la rappresentazione degli indici e degli indicatori climatici, relativi sia ai valori medi sia agli estremi.

(Dott. F. Desiato - ISPRA - PRESENTAZIONE - VIDEO)

La giornata è stata chiusa dall’intervento della Dott.ssa Renata Pelosini – ARPAP su “Sviluppi recenti della modellistica previsionale COSMO LAMI”, catena modellistica di riferimento per la meteorologia pubblica ufficiale italiana, in cui, oltre a presentare la configurazione attuale di tale catena, è stato posto l’accento sugli aspetti di verifica del modello e sugli sviluppi attualmente in corso per il suo miglioramento.

(Dott.ssa R. Pelosini - ARPAP - PRESENTAZIONE - VIDEO)

Al termine dei lavori, il Presidente ha ringraziato i relatori e i numerosi partecipanti, per l’attenzione e l’interesse manifestato verso un tema sempre più cruciale, invitando poi tutti al prossimo incontro sul tema della Crittografia.

(Saluti Finali Gen. A. Tangorra - Presidente AFCEA Capitolo di Roma - VIDEO)

Link all'evento

Letto 213 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)